Dopo la laurea in Fashion Design conseguita al Politecnico di Milano e delle esperienze presso redazioni di moda, Nadia Manzato fonda il suo brand nel 2012 e contemporaneamente apre il suo atelier a Busto Arsizio, a pochi chilometri da Milano. In breve tempo si afferma tra i bridal designer italiani emergenti grazie al suo stile fresco e ricercato, che trae ispirazione dalle linee del passato rivisitandole in chiave moderna.

Ispirata da icone di ieri e oggi come Twiggy e Zooey Deschanel e da grandi stilisti come Moschino e Valentino, Nadia disegna abiti che vestono spose fresche e originali, alla ricerca di un abito che le rappresenti e che le aiuti ad esprimere al meglio la loro personalità. Il suo è un mondo fiabesco e molto femminile, costellato di elementi come pois, stelle, cuori, che accostati a pizzi macramè e chantilly creano un immaginario romantico e allo stesso tempo irriverente.

Il 2019 rappresenta per il brand una nuova sfida, con l’apertura dello shop online e l’aggiunta delle linee Prêt-à-porter e Scarpe.

Handmade in Italy

Il Made in Italy è la chiave di tutto: ogni abito Nadia Manzato viene realizzato a mano dall’inizio alla fine nel laboratorio di Gallarate, secondo la migliore tradizione artigianale italiana. I tessuti e le materie prime utilizzate sono di altissimo livello, con una predilezione particolare per le sete comasche e per i pizzi italiani e francesi. Ogni abito è frutto di un lavoro preciso e artigianale nel quale viene curato ogni singolo aspetto della realizzazione, dal design al taglio, passando per la cucitura fino alle rifiniture, realizzate esclusivamente a mano.

 

Cosa ispira Nadia

I film di Wes Anderson, Londra,Moschino, Il favoloso mondo di Amélie, Twiggy, Florence and the Machine, Zooey Deschanel, Palm Springs, Valentino, Gli anni ’60, Elle Fanning, il Brit Pop, Mary Quant, Marie Antoinette di Sofia Coppola, i libri di Gabriel García Márquez, Parigi, il rock’n’roll, Brigitte Bardot